Il circo della farfalla
Joshua Weigel

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi" Proust

Questa citazione di Proust ci sembra rappresentare abbastanza bene il messaggio di "The Butterfly Cyrcus" (Il Circo della Farfalla), cortometraggio del 2009 diretto da Joshua Weigel.

In questa storia ci sono due protagonisti, con due prospettive quasi opposte: Mr Mendez è un uomo che riesce a vedere le possibilità che stanno oltre i vincoli di ognuno; Will è invece un giovane privo di tutti gli arti, che non immagina la sua vita se non come un fenomeno da baraccone, guardato da tutti e mai avvicinato da nessuno. 

La proposta di Mr Mendez è quella di assaporare la sensazione di vedersi in un modo diverso, più propositivo. Secondo il detto "quella che per il bruco è la fine del mondo, il resto del mondo la chiama farfalla", così viene suggerito che basta muoversi, spostarsi un po' - e non vuol dire che non costi fatica - per avere un nuovo inizio.

Se davvero ognuno di noi è ciò che crede di essere, è altrettanto vero che può essere più difficile trovare un nuovo ruolo e un nuovo sguardo quando nessuno ci ha proposto un modo diverso per poterci guardare. Will ha scelto di fidarsi di Mr Mendez, e di provare a guardarsi da una nuova prospettiva.

Il protagonista Will è stato interpretato da Nick Vujicic, l'uomo senza nessun arto, che tale è non solo nel film ma anche nella vita, a causa della rarissima tetramelia. 

"Se non ricevi un miracolo... diventalo!" - Nick Vujicic