Diciannove Novantuno
Davide Cavazza

"La vita si compone di scelte, scelte continue,                                                                    che indirizzano verso un disegno dai colori diversi."


<< Da gennaio a dicembre, mese per mese, sullo sfondo di Bologna e degli eventi di un intero anno, scorre la vita di Matteo, alla ricerca di un equilibrio, di risposte, di se stesso, e del tempo per centrare le olimpiadi. >>

Un libro che esplora e si muove tra i contrasti della vita e della storia. Matteo Torrente, oltre a preparare l'esame di maturità, si allena per le olimpiadi e si trova a vivere un paradosso: per fare il tempo deve rallentare. Questo è solo il primo di molti spunti del libro che propone una riflessione e uno sguardo a 360° su eventi che, se dati per scontati, possono perdere di significato e di valore.

" Pensò che non poteva ridursi tutto a bene e male, a bianco e nero, a stile libero e dorso, e che Leopardi aveva ragione sul <<forse>>; <<Il forse è la parola più bella del vocabolario italiano, perchè apre delle possibilità, non certezze. Perchè non cerca la fine, ma va verso l'infinito>>."


Davide Cavazza è nato a Bologna il 3 gennaio 1972 ed è consulente per diverse organizzazioni non governative. Ha scritto il manuale Campagne per le Organizzazioni Non Profit (emi, 2006), e con Leone Editore è al suo secondo libro dopo La gabbia (2013).